Iniziare

Se sei alle prime armi e devi ancora conoscere il mondo delle scommesse o l'ippica Inglese questo spazio fa al caso tuo!

Ippica Uk

Per vincere alle scommesse dovrai conoscere il più possibile le statistiche, i fattori e molte altre cose. Questo farà la differenza tra una scommessa vinta e una persa!

Strumenti

Qui troverai ottimi strumenti per mettere in pratica la tua conoscenza. Così sarà possibile semplificare il tuo lavoro per trovare una scommessa vincente!

Come vincere alle scommesse sportive online?

Per vincere alle scommesse sportive online bisogna considerare numerosi fattori.

Le scommesse sportive ricoprono numerosi eventi e primariamente ci deve essere una distinzione tra ognuno di loro, le opportunità che ci offrono e la nostra passione e conoscenza per ognuno di essi. Per quanto riguarda la loro distinzione credo sia abbastanza banale soffermarci su questo punto. Sulle opportunità che ci possono offrire sicuramente si può spendere qualche parola in più.

La disciplina sportiva e la relativa scommessa sul risultato di un evento ci da zero possibilità sulla predicibilità di quello che potrà succedere in maniera diretta. Ciò ci deve far pensare però che le squadre o i partecipanti alla competizione devono dare il massimo, il 100%, per rendere visibili le differenze che noi stabiliamo e crediamo ci siano tra un avversario e l’altro. Ovviamente tutto questo non succede sempre, ci sono decide e decine di variabili, assieme alla casualità , che possono influenzare un risultato.

Una cosa fondamentale per vincere alle scommesse sportive è ridurre al minimo queste variabili (variano da sport a sport, dal numero dei partecipanti, ecc) e considerando che ci sono in ogni sport, importantissimo è diminuire al minimo quelle per le quali non possiamo sapere nulla e informarsi il più possibile per quelle che hanno la possibilità di essere conosciute. Tutto ciò è banale, ma più conosciamo, più informazioni abbiamo, più facile sarà vincere una scommessa. Quindi per prima cosa, per vincere alle scommesse sportive è decisivo conoscere il più possibile l’evento e ciò che potrà essere determinante per il risultato finale.

Stabilito questo cerchiamo anche di capire cos’è una scommessa sportiva. Oltre a noi e all’evento con tutte le sue variabili c’è anche la quota e la nostra puntata. Ciò che è importante è la “qualità” della quota. Per vincere alle scommesse sportive la quota è importante tanto quanto la conoscenza dello sport. Questo perchè? Per il semplice motivo che la quota è il valore che viene attribuito a un risultato e in base alla nostra conoscenza/esperienza, questo valore/quota può essere giusto o sbagliato. Ciò che ci propone il bookmaker o l’exchange può essere calcolato solo in base a certe variabili e magari la nostra conoscenza può essere maggiore oppure noi sappiamo quali variabili hanno maggiore importanza rispetto ad altre, grazie alla nostra esperienza. Quindi starà a noi capire se una quota è giusta o sbagliata, cercando la cosiddetta “value bet”, ovvero una quota sbagliata, troppo alta rispetto alla nostra convinzione che quel risultato avverrà. Provate a pensare (con un esempio poco calzante) a una partita di calcio dove la prima in classifica è quotata per la vittoria della partita a 2.25 mentre gioca contro l’ultima. Già così si presenta come “value bet”, ma la nostra conoscenza in questo caso non può limitarsi ad una differenza di posizioni. Questa può dare un’idea sulle potenzialità delle due squadre ma è riduttiva per stabilire una “value bet”. Dobbiamo capire perchè c’è quella quota, magari alla squadra prima in classifica mancano un sacco di giocatori, non passano un buon periodo di forma, giocano fuori casa, la squadra avversaria deve vincere per salvarsi, ecc..

Le variabili quindi sono molte e vanno considerate sempre assieme alla quota che ci viene offerta. Quindi come seconda cosa (che va di pari passo con la prima) è capire le quote e scegliere quelle che secondo noi sono sbagliate.

Il terzo punto, per vincere alle scommesse sportive, riguarda il piano di gioco, il cosiddetto “stacking plan”. Il piano di gioco è sostanzialmente un’organizzazione del proprio modo di giocare. Innanzitutto dobbiamo disporre di una “banca”, una somma di denaro da utilizzare per le nostre scommesse. Le puntate dovranno essere una piccola percentuale del nostro capitale iniziale e verranno aumentate solo se il capitale aumenta (quindi vincendo le scommesse). Generalmente è importante mantenere la stessa percentuale (rispetto al capitale) ma nel caso in cui il capitale diminuisca applicare la percentuale sempre sul capitale maggiore avuto. Ovviamente ponendosi certi limiti (esempio: non considerare più di utilizzare la percentuale sul capitale maggiore avuto dopo che si arriva al 65% del capitale iniziale, calcolandolo appunto sul 65%)

Un altro esempio pratico: se partiamo da 200€ e il “primo giorno” perdiamo e arriviamo a 190€ (come capitale) continuiamo con la percentuale per giocata (esempio 2%) ma sempre sul capitale di 200€ e non su quello di 190€. Solo se arriviamo al 65% di 200€ ricalcoliamo la percentuale in questo caso su 130€. La percentuale dovrà essere bassa per il fatto che ci potranno essere numerose scommesse perse e di conseguenza il piano di gioco serve proprio a questo. E’ chiaro che dipenderà molto dal tipo di scommessa, dalla quantità di scommesse e anche dallo spoert e dagli eventi disponibili.

Quarto punto per vincere alle scommesse sportive riguarda la modalità di scommessa, come scommettere. Infatti esistono numerose modalità di scommessa e ognuna può offrire vantaggi e svantaggi a seconda dello sport. La quota però anche in questo caso rimane il fulcro della decisione. La “value bet” dovrà farciscegliere quale tipo di scommessa è più favorevole. Personalmente trovo la scommessa singola quella con la maggior “libertà”. E’ vero che puntando su 4,5,6 o più scommesse assieme si possono vincere cifre molto alte ma è anche vero che le variabili si moltiplicano ad ogni scommessa aggiunta. Anche in questo caso dipende dallo sport.

Da qualche anno si può giocare anche live e ciò può portare un ulteriore vantaggio per lo scommettitore decidendo se una quota sia giusta o sbagliata guardando l’evento in diretta.

Fondamentale per vincere alle scommesse sportive alla fine siamo noi, la nostra disciplina, capire se è il momento di scommettere o se non conviene giocare ma questo si acquisisce solo con l’esperienza. Inoltre è importantissima anche la costanza, sarà questa a fare la differenza a lungo termine. Vincere alle scommesse sportive oggi e domani non significa essere bravi nelle scommesse, soprattuto se poi si perdono le 100 successive. Ma anche perderne 30 di fila non significa che stiamo necessariamente sbagliando.